fbpx

News: Arredamento Urbano

Arredo Urbano: Guida pratica e nuove tendenze

arredo-urbano

La spiegazione tecnica del termine “arredo urbano” è da ricercare in altre definizioni proprie della realtà urbana, ad esempio, spazio urbano, ambiente urbano, paesaggio urbano e così via. Terminologie che vengono impiegate con significati di volta in volta diversi all’interno delle singole occasioni operative che interessano la trasformazione della città.

Sommariamente, possiamo dire che l’arredo urbano è l’arredo di spazi attraverso elementi fissi o provvisori che vanno a caratterizzare spazi prevalentemente pubblici e talvolta privati sia nel traffico della città, sia in aree naturali all’interno delle stesse aree urbane.

L’arredo urbano è uno specifico ambito progettuale e di ricerca che si occupa di attrezzare gli spazi pubblici urbani con manufatti fissi o mobili, e nel migliore dei casi si occupa anche di andarli ad inserire in una immagine coordinata della città.

L’arredo urbano è in gran parte una conseguenza del modo in cui la città è organizzata; deve perciò essere visto come l’espressione, la rappresentazione del tessuto urbano e delle attività che si svolgono, dei valori nei quali gli utenti si riconoscono, delle esigenze che esprimono.

Di cosa si occupa l’arredo urbano

Iniziamo dalla base, l‘arredo urbano è solitamente prerogativa dell’Amministrazione Pubblica, ma a volte viene anche attuato dai privati all’interno di grandi aree condominiali. È materia di studio delle facoltà universitarie di architettura, disegno industriale, ingegneria e si occupa delle problematiche e del disegno degli spazi a verde pubblico, della segnaletica e dei dissuasori, dell’illuminotecnica urbana, e in genere di qualsiasi manufatto a destinazione pubblica che trova posto nella città a complemento del disegno urbanistico e/o architettonico.

Sono molti i professionisti come architetti e designer che si occupano si arredamento urbano e la tendenza degli ultimi anni dimostra una particolare attenzione del rapporto tra uomo e ambiente sempre maggiore. Lo scopo principale di questa materia è quello di creare un rapporto adeguato tra uomo e ambiente, in modo da inserire l’uomo con equilibrio all’interno dell’ambiente che lo circonda. L’ambiente deve essere pensato per uomo e l’uomo deve cercare di inserirsi nell’ambiente circostante.

A cosa serve l’arredo urbano?

Andiamo per gradi dicendo che può essere utilizzato per molteplici attività: oltre che per quelle quotidiane, come ad esempio per sedersi o per illuminare, anche per il fitness all’aria aperta, può servire come mezzo per rendere divertente l’esercizio fisico con altre persone o da soli e può servire per facilitare momenti di relax o attesa.

L’arredo urbano deve offrire a qualunque persona l’opportunità di fare esercizio, socializzare, rilassarsi e molto altro.
Può essere visto anche come un modo per offrire la possibilità alle persone di fare conoscenza e di trascorrere tempo libero all’aperto. Anche le aree di gioco per i bambini favoriscono la possibilità di incontrarsi in aree verdi perfettamente arredate e con un occhio sempre rivolto alla sicurezza dei più piccoli grazie a protezioni in gomma e pavimentazioni antitrauma.

arredo urbano parco giochi

Non solo relax, ma pensiamo anche al tema della raccolta dei rifiuti, un arredo urbano ben collocato permette di mantenere gli spazi puliti con cestini per la raccolta, possibilmente differenziata.

Non bisogna dimenticare inoltre i dissuasori di sosta, servono per proteggere i passaggi pedonali, i bambini, i disabili e gli spazi privati dalle auto o di riservare i parcheggi di proprietà ai dipendenti di un determinato negozio o determinati residenti di zona.

Pensiamo alla mobilità sostenibile, i porta bici: se si vuole incentivare le persone a ridurre l’uso della macchina, a ridurre l’inquinamento ed a mantenere pulita la propria città è indispensabile mettere a disposizione dei cittadini spazi dove poter riporre le proprie bici in sicurezza e poterle assicurare per evitare il furto del proprio mezzo a due ruote, fornendo un arredo urbano di qualità ma anche di design.

Quali sono gli elementi dell’arredo urbano

L’arredo urbano è composto da svariati elementi, ognuno con caratteristiche e destinazioni d’uso molto diverse tra loro. Partiamo dalle più semplici e comuni: i cartelli che riportano i nomi delle strade, le postazioni per le biciclette, le panchine che,  sono senza dubbio, sono uno degli arredi da esterno più conosciuti e diffusi in tutto il mondo, indispensabili per garantire comfort e relax negli spazi pubblici. Le panchine possono trasformarsi in un vero e proprio elemento di design o persino in un’opera d’arte urbana. Le lampade da illuminazione e perfino i cartelloni pubblicitari. Ulteriore aggiunte possono essere: fioriere, espositori e bacheche che possono essere previste sia per delimitare perimetri di differenti destinazioni, sia per integrare nell’arredo informazioni per i cittadini.
Altri elementi, oltre quelli citati, sono rappresentati da cestini e giochi per parchi, dissuasori di sosta fissi e retrattili, barriere pedonali ed aree verdi attrezzate.

Con gli elementi che caratterizzano l’arredo urbano solitamente si tende a perfezionare un intervento pubblico come la realizzazione di piazze, piste ciclabili e pedonali, parchi, aree attrezzate, ecc.

Le nuove tendenze dell’arredo urbano

La maggior parte degli arredi urbani, dalle ormai rare cabine telefoniche alle buche per le lettere, nasce per scopi pratici; negli ultimi anni, tuttavia, si sta progressivamente diffondendo una vera e propria cultura dell’arredo urbano.
Nei centri storici, molto diffusi sono i lampioni e le panchine in ghisa “in stile”, nei centri urbani moderni invece è possibile proporre nuovi design e uso di materiali recenti come l’acciaio, la plastica e il cemento lasciando al progettista libertà di esprimere la propria creatività.

Gli elementi per gli spazi aperti vengono studiati per migliorare la qualità della vita sotto diversi punti di vista; accanto alla necessità di avere spazi pubblici adeguatamente attrezzati, si è compresa l’importanza di offrire un maggiore benessere psicologico proprio attraverso la cura della città e del suo arredo urbano.

Estetica e funzione devono essere obiettivi primari in un progetto di arredo urbano e l’arredo urbano stesso diventa l’elemento connettivo delle diverse aree che compongono la città.

Molti architetti e designer si occupano di questo ambito e la tendenza degli ultimi anni dimostra una particolare attenzione all’uomo e al suo rapporto con l’ambiente circostante. Si cerca infatti di creare un rapporto equilibrato tra uomo e territorio, in modo che l’uomo sia inserito nell’ambiente che lo circonda con estremo equilibrio.

Città più vivibili

Al giorno d’oggi, l’arredo urbano è un aspetto fondamentale nella progettazione di uno spazio pubblico: i complementi d’arredo scelti per gli spazi pubblici e privati, infatti, svolgono la duplice funzione di abbellire la città e di renderla più vivibile.

Dal miglioramento degli spazi verdi alla riqualificazione delle aree più degradate, l’arredo urbano assume un ruolo determinante nell’ambito dell’urbanistica.

Arch. Di Donato Roberto

×