News: Antitrauma Parchi

Come organizzare un area giochi per bambini in casa? Consigli utili per voi.

Vuoi dar vita ad uno spazio giochi all’interno della tua casa?

Con l’arrivo della stagione fredda, le giornate passate in casa saranno sempre di più, per questo è importante che i bambini abbiano uno spazio tutto dedicato a loro in cui divertirsi e combattere la noia quando non possono uscire all’aria aperta.

Se in casa avete stanze o piccoli spazi che non vengono ben sfruttate al massimo del loro potenziale o anche cantine o magazzini inutilizzati, potrebbero essere questi dei buoni punti di partenza per creare un area giochi per i vostri bambini.

Avere un’area gioco bimbi in casa dove ricrearsi in modo sicuro e costruttivo è fondamentale per imparare e crescere, ad essere precisi ed ordinati e ad amare ciò che hanno a disposizione in casa, dimenticando per un po’ tutte le richieste di oggetti nuovi.

L’aspetto positivo di questi spazi in disuso è proprio la capacità di poter creare da zero un piccolo universo tutto dedicato ai più piccoli.

Con dei bambini che girano per casa, è importante creare un’area giochi dove possano trascorrere le giornate spensierati, da soli o con i loro amici. Per i bambini è necessario, infatti, avere uno spazio personale per giocare e divertirsi in piena sicurezza.

Pensare e progettare un’area di gioco per un bambino o più bambini, richiede una grande immaginazione ed un grande impegno oltre a tantissima attenzione al fine di tutelare i più piccoli e salvaguardarli da eventuali rischi.

La sicurezza deve rimanere la principale preoccupazione dei progettisti.

Andiamo a scoprire adesso qualche espediente per far sì che, anche un piccolo spazio, possa diventare un grande spazio giochi ricreativo ma sicuro.

pavimento antitrauma interno

 

Di cosa hanno bisogno i bambini?

La domanda fondamentale è questa: cosa vogliono i bambini per trascorrere le loro giornate in casa?

Per creare uno spazio ideale per l’area gioco bimbi è necessario assicurarsi di avere a disposizione una stanza abbastanza grande e giochi di ogni tipo e genere, in modo che possano sviluppare al meglio le loro passioni e la loro fantasia.

Ovviamente bisogna prendere giochi sicuri, senza mai ignorare i limiti di età, e possibilmente di vario genere e misura, in modo che i bambini siano spronati sia a fare esercizio fisico sia ad allenare la mente.

Insieme a loro, per rendere la cosa ancora più perfetta, ci vuole la presenza di un genitore, o comunque di un adulto, che li aiuti e supervisioni il tutto.

E’ facile vedere bimbi sdraiati in terra leggere, disegnare, o anche solo per rotolarsi. Ecco, allora, come risolvere il problema: un pavimento antitrauma specifico a mattonelle a rotoli o a puzzle, utile sia per essere calpestato e giocare senza paura di farsi male, sia per stendersi a terra e giocare a contatto con il pavimento.

pavimento antitrauma interno

Ovviamente, non possono mancare un bel tavolino con le sedie adatte all’età dei fruitori dell’area.

Uno spazio piccolo aiuta la concentrazione e può diventare una vera e propria sala di studio o disegno. Tavoli e sedie devono ovviamente avere forme, colori, materiali e misure progettati pensando ai bambini.

Gli arredi che immettiamo nello spazio gioco devono essere leggeri e facili da spostare, ma anche abbastanza resistenti da sopportare i maltrattamenti a cui i bambini li sottopongono.

I muri sono molto importanti: un idea è quella di installarvi delle lavagne su cui scrivere con i gessi, oppure appendere tele o poster su cui far sfogare la propria fantasia ai bambini con la vernice lavabile.

Importante in questo tipo di aree è l’ordine, ecco, allora, un’altra idea: contenitori verticali, ancora meglio se appesi al soffitto, contenitori che diano un senso di leggerezza e ordine.

Come variare l’area giochi con il passare degli anni

La zona giochi va organizzata fin dai primi mesi, a partire cioè da quando i bambini cominciano a stare seduti e ad esplorare ciò che li circonda. In questo caso è importantissimo proteggere i piccoli in caso di cadute con protezioni murali su spigoli, angoli, oggetti di ogni tipo ed ostacoli, utilizzare sempre i copritermosifoni e le apposite staccionate per delimitare l’area.

Dai 2/3 anni in poi, l’area può diventare un angolo disegno o relax, dove liberare l’immaginazione e utilizzare quei giochi per i quali non è necessario stare composti; dai 4 anni in poi: inizia l’utilizzo del tavolino, arriva la necessità di fornirgli un piano d’appoggio che sia anche utile alle attività creative e pre-scolastiche.

A questo punto si può inserire in uno spazio dei giochi a tavolino, magari sistemato nelle vicinanze di mensole e librerie; la disposizione dei ripiani ad altezze ridotte inviterà all’impiego dei materiali, incoraggiando anche il rimettere a posto a fine attività.

Pavimentazioni antitrauma per scuole e asili

Scegli Giwa, i nostri consigli utili per te

Molte volte in questa area viene messo anche uno specchio perché i bambini amano osservarsi e studiare il loro riflesso. In un angolo, inoltre, si può creare un piccolo luogo morbido e sicuro, con cuscini, libri e pupazzi, in cui rilassarsi, riposarsi e coccolarsi.

In definitiva, l’area giochi deve essere sempre rassicurante e facile da raggiungere; sarà bene inoltre non modificarne la posizione, così che possa diventare un punto di riferimento fisso per i bambini.

Sicuramente di fondamentale importanza è preparare l’area in modo da evitare spiacevoli incidenti utilizzando sempre gli appositi dispositivi specifici in commercio come:

  • protezioni Murali realizzate con materiali ignifughi di ultima generazione e certificate a norma di legge,
  • pavimentazioni Antitrauma di sicurezza in gomma,
  • copritermosifoni per radiatori
  • termoconvettori inghifughi in PVC
  • molto altro ancora..

Entra in contatto con un nostro addetto alle vendite e riceverai tutte le risposte alle tue domande. Richiedi un preventivo per dar vita ad uno spazio giochi domestico dedicato ai tuoi bambini, crea uno spazio sicuro e divertente.

L'autore

Giwa Walter

I commenti sono chiusi.
×