News: Pavimentazioni

PVC Autoposante: Di cosa si tratta e dove può essere utilizzato

Pavimento autoposante in PVC, i suoi utilizzi

pvc-autoportantePremessa

Al giorno d’oggi si è sviluppata una nuova tipologia di pavimenti con caratteristiche del tutto innovative, parliamo dei pavimenti in pvc autoposanti.

Questo tipo di pavimentazione è particolarmente indicata per chi è alla ricerca di un sistema di posa rapida, pulita ed adattabile. Generalmente parliamo di pavimenti costituiti da piastre o da doghe che vanno ad incastrarsi le une nelle altre grazie a particolari sistemi di aggancio.

Il pvc autoposante è considerato un alternativa ottimale e fortemente consigliata rispetto ai più conosciuti sistemi ad incastro ed adesivi presenti oggi sul mercato, in quanto, riesce a trovare  largo impiego sia in ambito commerciale, sia residenziale e perfino professionale, possiamo utilizzarlo praticamente ovunque. Proviamo a conoscerlo meglio…

Cosa offre oggi il mercato

I pavimenti in pvc autoposanti sono presenti oggi sul mercato con diverse tipologie e soprattutto con differenti classi di utilizzo da scegliere a seconda dell’utilizzo: dal comune uso residenziale ed abitativo fino all’impiego in ambienti commerciali ed industriali che presentano un pesante flusso pedonale in quanto trattasi di luoghi ad elevata fruibilità.

Il PVC riesce ad offrire una varietà di modelli differenti che si distinguono, oltre come visto in base all’ambiente in cui vengono posati anche per colorazione e stile.

Andiamo quindi ad analizzarne alcuni esempi tra i pavimenti più usati: sicuramente negli ultimi tempi, molto in voga, è l´aspetto cromatico ispirato alla natura, le fantasie e le tonalità sono diversificate e spaziano dalle trame in finto legno a quelle in finta pietra, straordinarie per rispondenza al vero e esattezza delle forme; per quel che riguarda il finto legno, ad esempio, si può optare sia per versioni di pregio sia per un effetto più rustico e tradizionale, entrambi ovviamente apprezzabili per autenticità ed attenzione al particolare ed al dettaglio. Utilizzando l’effetto legno, si riesce addirittura a sostituire il parquet reale o qualsiasi pavimentazione tradizionale senza per questo perdere le venature tipiche del materiale originale. Non sono da meno i motivi che richiamano il marmo o il granito, talmente verosimili da sembrare direttamente ottenuti dalla pietra.

Con il pavimento in pvc riusciamo a passare da trame più stravaganti ed appariscenti fino alla riproduzione di materiali comuni come l´acciaio ed il cemento per arrivare ad elementi naturali come nel caso del legno, della pietra e del fieno.

Dove utilizzare il pavimento autoposante in PVC

Dove possiamo utlizzare il pavimento in pvc autoposante?
Come anticipato, la scelta è a dir poco varia e diversificata a seconda appunto dell’ambito e dei gusti che si intendono appagare.

Spaziamo dagli ambienti privati residenziali fino a quelli pubblici come come ad esempio uffici, aree commerciali, scuole ed asili.

Le lame che compongono questi rivestimenti, infatti, sono particolarmente pesanti e robuste e si adattano al meglio agli ambienti maggiormente trafficati.

Per quel che riguarda l´impiego domestico casalingo, il discorso non cambia. Un pavimento di questo tipo offre garanzie tecniche adeguate, aggiungendo tutta la particolarità e la stabilità che si cerca in un rivestimento per interni di tipo tradizionale. Risulta confortevole al calpestio ed al tatto, riesce a ricreare atmosfere pulite ed accoglienti. Inoltre, come anticipato, le innumerevoli fantasie a disposizione vanno ad armonizzarsi con pareti, tappeti e qualsiasi altro elemento d´arredo presente.

Inoltre, da segnalare che, la piastrella in pvc risulta resistente e funzionale quindi ideale perfino per zone con grandi flussi di traffico pedonale e per l’applicazione nelle location indoor, è perfetta anche per l’applicazione in locali industriali.

Industrie, garage, depositi, sale polivalenti, magazzini, sale espositive, stazioni metropolitane, aereoporti, imbarcazioni, sale polisportive, laboratori, tipografie, luoghi pubblici, piattaforme ecc.

Infine, ma non da ultimo, il pvc autoposante trova largo impiego anche in ambito sportivo. Pavimentazione consigliata e progettata appositamente per le palestre, ideale per la creazione di percorsi fitness, palestre polifunzionali, sale pesi e sale crossfit.

Riesce a protegge dagli urti di pesi o bilanceri e per questo non è affatto raro imbattersi in palestre ed impianti indoor che usufruiscono delle proprietà elastiche di tale tecnologia di rivestimento per assorbire eventuali traumi e shock derivanti dall’attività sportiva di qualsiasi genere.

Consigli utili

Infine alcuni consigli utili per i più scettici, con questo tipo di pavimento è possibile ricreare ambienti sfarzosi, raffinati, minimal, rustici … insomma, ogni varietà è in grado di rendere al meglio e dare nuova vita a qualsiasi tipologia di ambiente fino ai più disparati.

Fattore importante, da non sottovalutare in un ambiente al momento della scelta cromatica di tale pavimentazione, è sicuramente il grado di luminosità che abbiamo  nelle stanze: per spazi esposti e ben illuminati l´idea è quella di privilegiare i colori più scuri come il blu, l’antracite o il nero, in situazioni buie e più ombrose, allora, è bene preferire  pavimenti in pvc autoposanti tendenti al bianco, al beige e a tutte quelle tinte considerate più chiare.

La scelta, come detto è davvero ampia, ma attenzione ai dettagli; ad esempio per locali di piccole dimensioni è consigliabile optare per un motivo monocolore ed omogeneo a tinta unita; per uno spazio di grande dimensioni, invece, ideale è puntare su abbinamenti di differente colore.

Per concludere, le possibilità di personalizzazione che offre questo tipo di pavimentazione sono davvero illimitate e soddisfano pertanto quanti più gusti possibili. Il mercato, al giorno d’oggi, propone soluzioni in pvc autoposante sempre nuove ed innovative, capaci di compiacere quante più esigenze possibili.

L'autore

Arch. Roberto di Donato

Ho conseguito la Laurea Magistrale in Architettura presso la Facoltà “G. d’Annunzio” di Pescara, precedentemente diplomato Geometra presso l’ I.T.G. di Teramo. Successivamente ho avuto la possibilità di vivere appassionanti esperienze di formazione, presso diversi studi di architettura della regione. Professionalmente ho spaziato dall’allestimento d’interni alla progettazione esecutiva di opere pubbliche e private.Da sempre impegnato in concorsi di idee, architettura e design.

Nel corso degli anni ho partecipato a numerosi viaggi di studio in Italia ed Europa, per approfondire e fotografare le principali emergenze architettoniche presenti; sostenitore del FAI e membro attivo di Legambiente. Appassionato di fotografia, web writing e social media.

Lascia un commento

×