Giochi Gonfiabili Professionali: tipologie, caratteristiche e sicurezza

giochi gonfiabiliA chi sono rivolti i giochi gonfiabili?

Oggi i giochi gonfiabili sono tra i divertimenti più gettonati per i più piccoli, si tratta di attrazioni gonfiabili sicuramente adatte ad ambienti spaziosi ed in grado di ospitare tanti bambini al loro interno.

I gonfiabili professionali sono un prodotto adatto a differenti tipologie di fruitori: professionisti, animatori e agenti di spettacoli viaggianti. Grazie al loro materiale ultraresistente e capace di sopportare importanti sollecitazioni, questi gonfiabili sono adatti a svariati tipi di eventi come fiere, compleanni, feste ecc… .

Inoltre, i gonfiabili sono dei prodotti particolarmente indicati per ambienti come le ludoteche, le scuole, le aree adibite con playground, le agenzie di animazioni e perfino i lidi turistici e balneari.

I giochi gonfiabili, riescono ad animare sagre, ristoranti, bar, piazze. Questo tipo di attrazione risulta vincente sia per le famiglie in quanto i bambini non si sporcano, non si fanno male, si divertono e si spende di meno, sia per chi decide di investire su questo tipo di attrazione. I giochi gonfiabili sono indubbiamente l’attrazione preferita dai bambini di tutte le età.

Tipologie di giochi gonfiabili 

Al giorno d’oggi ne esistono davvero di ogni tipologia, andiamo ad analizzare le principali: ci sono i classici gonfiabili a forma di castelli, i labirinti, gli scivoli, le case o le varie casette e per finire svariate forme di animali.

Per semplicità possiamo dividerli per macro categorie tipologiche:

Giostre gonfiabili ovvero modelli interamente in pvc, un materiale molto più pesante e resistente rispetto al tessuto; una giostra gonfiabile oltre a garantire una maggiore sicurezza, permette a più bambini alla volta di giocare sulla struttura. Importante ricordare che, queste strutture per essere utilizzate devono possedere un talloncino con codice registrato che viene rilasciata solo dopo che una commissione di vigilanza ha verificato la presenza di tutti i criteri di sicurezza.

Altra categoria sono i Mini Gonfiabili, prodotti sicuramente più indicati per ambienti piccoli o privati, visto che il grande vantaggio di questi modelli è la leggerezza e la facilità di montaggio.

Come anticipato, questi gonfiabili sono presenti sul mercato in differenti e svariate forme, fondamentalmente è possibile riconoscere 3 principali modelli:

  • gonfiabili ad aria continua poliammide;
  • gonfiabili ad aria continua pvc;
  • gonfiabili ad aria ingabbiata pvc;

Ricordiamo che i primi due, essendo cuciti richiedono un motore acceso in modo continuo, a compensare la continua perdita d’aria, mentre l’ultimo, essendo termosaldato si gonfia con una pompa elettrica e non richiede successivi insufflaggi.

Caratteristiche generali

I giochi gonfiabili professionali devono possedere caratteristiche ben precise e rispettare criteri prestabiliti: innanzitutto devono essere totalmente realizzati con materiale classificato ignifugo, atossico ed a fiamma ritardante. Sono realizzati solitamente in PVC  e successivamente vengono applicati disegni eseguiti in stampa digitale; I giochi gonfiabili devono essere muniti di gonfiatori ma per i loro montaggio non è necessaria alcuna manodopera specializzata, risultano semplici e comodi da trasportare, depositare, allestire e gonfiare ovunque si voglia.

Per tutelare la sicurezza dei fruitori, è importante che i gonfiabili siano realizzati in materiali ottimali, leggeri ma al contempo forti e resistenti agli strappi, ma anche e soprattutto impermeabili nel caso di maltempo.

Divertirsi in sicurezza

I giochi gonfiabili hanno l’obbligo di rispettare diverse direttive europee riguardanti la fabbricazione, su tutte la norma UNI – EN 14960.

Tutti i Gonfiabili devono essere dotati del certificato Ignifugo con classe di reazione al fuoco 2 come richiesto per la licenza di spettacolo viaggiante e dalle compagnie assicurative; Tutti i prodotti devono essere certificati CE con relativa documentazione idonea utile per richiedere il Codice Identificativo in conformità agli standard di sicurezza ed alle certificazione vigenti.
Per quanto riguarda l’utilizzo commerciale e professionale occorre seguire ulteriori direttive prefissate:

– i gonfiabili devono essere obbligatoriamente costruiti secondo lo standard europeo di sicurezza EN14960;
– i gonfiabili devono essere obbligatoriamente realizzati con materiali testati e certificati a norma;
– i gonfiabili devono essere obbligatoriamente realizzati con vernici e tessuti atossici;
– i gonfiabili devono essere obbligatoriamente collaudati per portata e resistenza al vento;
– i gonfiabili devono essere obbligatoriamente certificati con classe di reazione al fuoco 2, ottenuta dopo aver superato le prove di reazione al fuoco definite dalla norma UNI 9177;
– i gonfiabili devono essere obbligatoriamente dotati di certificato di conformità;

– i gonfiabili devono essere obbligatoriamente dotati di manuale d’uso, manutenzione e libretto dell’attività;

Consigli utili

Per riassumere e poter fare un quadro generale, sono essenzialmente cinque i punti cardine da tenere presente:

1- Innanzitutto ogni età ha o non ha il suo gonfiabile;

2- Importante controllare l’altezza e la ripidità del gonfiabile;

3- Altra norma da seguire sempre quando ci si trova in presenza di Gonfiabili è evitare un numero di bambini sproporzionato rispetto al numero di Giochi disponibili;

Infine alcuni consigli: come detto esistono diversi modelli di gonfiabili tra i quali scegliere a seconda delle proprie esigenze, dei propri bisogni, in base all’uso che se ne deve andare a fare ma sempre con particolare riguardo proprio al tipo di materiale utilizzato.

Da chiarire infatti che il PVC ha durata nel tempo superiore al poliammide, ma per contro ha un forte peso, per cui non è indicato per spostamenti ripetuti; per contro invece, se si prevede un uso stabile in loco con spostamenti limitati, è ottimale il PVC, inoltre, nel caso di uso costante e stabile è meglio optare per l’aria ingabbiata.

Arch. Roberto di Donato

About Arch. Roberto di Donato

Ho conseguito la Laurea Magistrale in Architettura presso la Facoltà “G. d’Annunzio” di Pescara, precedentemente diplomato Geometra presso l’ I.T.G. di Teramo. Successivamente ho avuto la possibilità di vivere appassionanti esperienze di formazione, presso diversi studi di architettura della regione. Professionalmente ho spaziato dall’allestimento d’interni alla progettazione esecutiva di opere pubbliche e private.Da sempre impegnato in concorsi di idee, architettura e design. Nel corso degli anni ho partecipato a numerosi viaggi di studio in Italia ed Europa, per approfondire e fotografare le principali emergenze architettoniche presenti; sostenitore del FAI e membro attivo di Legambiente. Appassionato di fotografia, web writing e social media.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *