Le protezioni antiscivolo: cosa sono e dove vanno utilizzate

Gli infortuni a persone, sia quelli in ambito domestico sia quelli nei luoghi pubblici rappresentano un fenomeno di grande rilevanza nell’ambito dei temi connessi alla prevenzione degli avvenimenti detti appunto “evitabili” e sono un fenomeno in incessante aumento.

L’infortunio accidentale è un avvenimento dannoso che può riscontrarsi negli edifici di civile abitazione e nelle relative pertinenze, nei luoghi pubblici, può verificarsi su adulti, su bambini ed anziani nello svolgimento di attività quotidiane e non.

L’infortunio è abitualmente influenzato se non addirittura causato dai fattori di rischio ovvero dalle circostanze ambientali. Per circostanze ambientali si intendono quelle caratteristiche riconducibili ai luoghi che facilitano il verificarsi di un infortunio.

Andiamo quindi ad analizzare quali sono, nello specifico, i complementi importanti per la sicurezza che possiamo applicare a pavimentazioni nuove o già esistenti proprio per evitare che accadano infortuni “accidentali” a persone.

Strisce-Antiscivolo-per-Scale

Protezioni antiscivolo per pavimentazioni e scale

Numerosi studi hanno dimostrato che gli infortuni che capitano più frequentemente, sono legati allo scivolamento causato da agenti esterni o dalla tipologia di superficie presente e calpestata. Come possiamo ridurre il rischio di scivolamento?
Grazie all’applicazione di strisce, rotoli antiscivolo e forme antiscivolo posizionate sulla pedata dei gradini o in specifiche zone pavimentate.
Spesso si pensa che l’estetica di una scala o di una pavimentazione sia la peculiarità più importante nella sua realizzazione: ci sbagliamo, la cosa più importante è assicurarci che la sua fruibilità avvenga in totale sicurezza e tranquillità.

Caratteristiche e vantaggi

Le protezioni antiscivolo sono la soluzione ottimale per evitare cadute o incidenti su superfici sia interne sia esterne.
Analizziamo ora gli innumerevoli vantaggi e caratteristiche che presenta questo prodotto semplice ma indispensabile: da segnalare innanzitutto l’estrema durevolezza del prodotto, l’ottima aderenza sulla superficie su cui vengono istallate, la resistenza a prodotti chimici utilizzati sui pavimenti per la pulizia anche quotidiana e non da ultimo l’estrema facilità di posa.

Le strisce e le forme antiscivolo sono solitamente realizzate in rotoli di diverse lunghezze da tagliare a seconda della necessità e si incollano facilmente anche senza l’aiuto di professionisti su quasi tutte le superfici riuscendo a rendere sicuri gradini, piattaforme, rampe più o meno ripide ecc… ed assicurando una buona presa ed un buon “grip” ed una lunga durata nel tempo.

Diverse sono le tipologie esistenti e presenti sul mercato: protezioni antiscivolo adatte per piede nudo: utilizzate ad esempio su barche, nei bagni, nelle docce, negli spogliatoi o nelle piscine; poi ci sono le protezioni antiscivolo adatte per piede calzato: utilizzate ad esempio su scale, passerelle, condomini, macchinari, centri commerciali, cinema, scale di emergenza antincendio, asili, edifici pubblici, ludoteche ecc..
Da segnalare che questi prodotti rispettano i dettami delle normative di legge in vigore e nello specifico quelle ISO 9001 e ISO 14001.

antiscivolo

Dove utilizzarle?

Le forme e le strisce antiscivolo sono prodotti ideali per garantire protezione soprattutto in aree pubbliche, aree industriali e di grande passaggio pedonale, non essendo abrasiva inoltre risulta particolarmente consigliata per aree esposte alle intemperie o umide svolgendo appunto la funzione di antiscivolo.
Questo prodotto è ideale per spogliatoi sportivi, piscine, aree sportive, sono indicate per tutte le superfici di intenso passaggio pedonale, si possono applicare su pavimentazioni sia umide sia asciutte, sia industriali che commerciali, come magazzini, negozi, scale, piattaforme di macchinari, uscite di emergenza.

Come applicare le strisce e le protezioni antiscivolo

Preparazione delle superfici.

Innanzitutto è indispensabile che le superfici siano ben pulite, sgrassate ed infine asciutte. Tutte le polveri o i residui presenti devono essere rimossi con cura. Per sgrassare le superfici si consiglia di utilizzare un prodotto adeguato e specifico a seconda del tipo di fondo presente. Dopo la pulizia la superficie va adeguatamente risciacquata ed asciugata con cura. Successivamente tagliare le strisce antiscivolo nella lunghezza desiderata con delle forbici, per una facile applicazione si raccomanda di tagliare strisce non superiori ad 1 metro circa per evitare la formazione di bolle d’aria. Incollare mano a mano che si procede cercando, nel limite del possibile, di non toccare l’adesivo con le dita. Dopo l’applicazione la superficie è immediatamente calpestabile.

Consigli utili.

Infine alcuni consigli utili da tenere a mente: verificare sempre che la temperatura di applicazione sia non inferiore a 4°C altrimenti l’incollaggio potrebbe non risultare ottimale; fare attenzione alle fughe delle piastrelle dove a causa della differenza di planarità tra una e l’altra si può verificare nel tempo il distacco parziale delle strisce. Per avere un incollaggio ottimale su superfici come il calcestruzzo accertarsi accuratamente che il fondo non sia friabile e che non presenti spaccature. Nell’applicazione su superfici metalliche, rimuovere accuratamente utte le ossidazioni e le tracce di ruggine presenti, la superficie deve apparire lucente e soprattutto omogenea. In caso il fondo verniciato, la vernice deve essere in perfette condizioni, successivamente andrà sgrassata come anticipato sopra.

Arch. Roberto di Donato

About Arch. Roberto di Donato

Ho conseguito la Laurea Magistrale in Architettura presso la Facoltà “G. d’Annunzio” di Pescara, precedentemente diplomato Geometra presso l’ I.T.G. di Teramo. Successivamente ho avuto la possibilità di vivere appassionanti esperienze di formazione, presso diversi studi di architettura della regione. Professionalmente ho spaziato dall’allestimento d’interni alla progettazione esecutiva di opere pubbliche e private.Da sempre impegnato in concorsi di idee, architettura e design. Nel corso degli anni ho partecipato a numerosi viaggi di studio in Italia ed Europa, per approfondire e fotografare le principali emergenze architettoniche presenti; sostenitore del FAI e membro attivo di Legambiente. Appassionato di fotografia, web writing e social media.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *